Viaggiare: Digione

Non di sola mostarda vivono a Digione! Ebbene si… se avete mangiato la famosa senape di Digione vi sarà forse capitato di chiedervi dove sia questa città, come sia fatta e come siano i suoi abitanti, o forse vi siete limitati a mangiare senza farvi troppe domande che eludessero da ciò che avevate nel piatto in quel momento. Non ve ne faccio una colpa. Digione è la città principale di una regione della Francia chiamata Borgogna, trattasi di una zona molto famosa sia per la sua storia e la sua arte che per la grande produzione vinicola, si tratta di un territorio tra i più belli di tutto il paese transalpino, con una campagna a dir poco stupenda rallegrata da un miriade di colori diversi in tutte le stagioni dell’anno. Visitare la Borgogna richiederebbe ben più di qualche misero giorno di viaggio dal momento che i luoghi di interesse da scoprire sono innumerevoli: chiese, castelli, parchi, cimiteri antichi, conventi, ma anche semplicemente colline, campi e piccoli paesini di provincia. Sono cose che si trovano ovunque direte voi! Si, è vero, ma in Borgogna è diverso, fidatevi.

Digione è una classica città europea occidentale con un centro storico antico ed una periferia estremamente moderna ed industriale andando a comporre il classico puzzle di contrasti che siamo abituati a sperimentare spesso nei nostri viaggi abituali anche all’ interno dell’ Italia. La città è appunto nota al mondo per una questione di mostarda, anche se la maggior parte di quella che compriamo nei supermercati non vede Digione neppure col binocolo, a quanto pare sembra che sia il Canada il maggior produttore di senape! Il centro storico merita assolutamente una visita perché può essere estremamente piacevole girare per le sue piccole vie tipiche. Non mancheranno anche lì chiese, musei, negozi con specialità tipiche e monumenti.

Ah, sapete chi è nato a Digione? Un certo Gustave Eiffel che tra il 1884 e il 1889 studiò, progettò e realizzò la famosa Tour Eiffel di Parigi. Infatti Digione è anche un importantissimo centro metallurgico tra le tante cose.

Inoltre tra il 1870 e il 1871 vi si combatterono diverse battaglie durante la guerra tra la Francia e la Prussia alle quali partecipò persino un corpo volontario capitanato da Giuseppe Garibaldi e dai suoi figli.

E consiglierei un assaggio ai vari Pinot e Chardonnay locali…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...