Progetto WW1: 1 – 17 Marzo 1915 (Neuve-Chapelle)

Pianificare un attacco alle linee nemiche all’inizio del 1915 comportava un lavoro estremamente complicato e meticoloso e l’attenta analisi non assicurava la riuscita dell’operazione. I metodi impiegati per scoprire la posizione del nemico erano molto semplici e allo stesso tempo fuorvianti: l’osservazione da posizioni più elevate oppure l’esplorazione delle linee da parte di piccoli gruppi armati, in questa maniera si poteva avere un’idea indicativa delle forze nemiche in campo e di eventuali spostamenti. In quest’ottica si andò ad inserire l’aviazione con le sue innovazioni, l’idea era al contempo semplice e geniale: dal cielo sarebbe stato possibile fotografare l’esatta posizione delle fortificazioni e delle truppe nemiche. Certo non era un compito facile e neppure esente da pericoli, ma venne utilizzato per la prima volta proprio nel Marzo del 1915, poco prima della Battaglia di Neuve-Chapelle svoltasi tra il 10 e il 13 Marzo.

Gli Inglesi erano intenzionati a dare una spallata ai Tedeschi nel tentativo di raggiungere l’importante centro di Lilla. Per raggiungere un obiettivo così ambizioso bisognava coordinare al meglio tutte le forze in campo e avere una conoscenza dettagliata del nemico e delle sue postazioni, per questo venne impiegata la ricognizione aerea. Una volta individuate le vie di rifornimento tedesche l’aviazione britannica cominciò un sistematico bombardamento aereo delle medesime. Chiaramente l’offensiva della fanteria venne concertata con il massiccio utilizzo dell’artiglieria. Il primo giorno di battaglia vide il successo britannico con le truppe che raggiunsero alcuni importanti obiettivi nel giro di 45 minuti, ma successivamente cominciarono le difficoltà. Da un lato la mancanza di metodi validi di comunicazione tra le linee, dall’altro lo scarso appoggio dell’artiglieria dopo l’inizio dell’attacco ed infine l’improvvisa ondata di maltempo. L’offensiva si fermo per essere poi contenuta due giorni dopo da un velleitario attacco tedesco. Ancora una volta un’offensiva pianificata a lungo aveva portato alla conquista di pochissimo terreno. Lilla rimaneva un miraggio lontano.

In Inghilterra questo ennesimo bagno si sangue portò ad un’ampia riflessione sull’economia di guerra e ad un ricambio governativo sempre sotto la guida di Asquith. Tutto lo sforzo della nazione doveva essere orientato alla produzione di armamenti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...